Ti è mai capitato di dire una frase similare al titolo di questo post? Hai mai creduto davvero che l’erba del vicino è sempre più verde? Oppure, per esempio, di proporre gli altri per un determinato lavoro, accorgendoti solo successivamente che lo facevi perché li reputavi più in gamba di te?

A me è successo tantissime volte e anche oggi, sempre più raramente, ci ricasco.
Questi pensieri inutili tipo:
– non sono abbastanza per far quel lavoro,
– devo studiare molto di più per riuscire a raggiungere quella posizione,
– non ho abbastanza titoli per fare quella determinata professione,
– etc.
…devono finire. IMMEDIATAMENTE 🙂

Tramite la mia società sono entrato in contatto con molte persone e azienda che cercavano servizi di comunicazione o qualcuno che curasse la propria immagine e con alcune di loro mi sono incazzato molto. Secondo me non riuscivano a vedere il proprio potenziale e si facevano prendere dalla svalutazione delle proprie capacità. Ad esempio, una ragazza che conosco preferiva dare il merito alla sua collega pur di assumersi la responsabilità di essere lei a creare qualcosa di bello.

Sembra assurdo vero? Eppure ci sono molto persone che attuano questa dinamica, soprattutto sul posto di lavoro. Com’era il detto? L’erba del vicino è sempre più verde. Ecco, in questo caso si può usare in un’accezione differente, nella quale l’erba del vicino sono le capacità dell’altro e noi li vediamo più verdi nel senso di migliori delle nostre.

Questo tipo di comportamento è facile ritrovarlo anche applicato a cose. Mi spiego meglio. Arriva da me un cliente che mi chiede di gestirgli i social per fare in modo che il suo personal branding cresca e diventi popolare fra un ipotetico target. Dopo un tot di mesi che ci lavoro, il cliente ottiene ciò che vuole e si complimenta con me. A questo punto io rispondo: “Grazie mille, ma è facile far crescere la tua reputazione usando Facebook”.

Eccola qui la svalutazione: non è semplice usare Facebook per migliorare la reputazione di un marchio, ma sono io, in quel caso, che ho saputo usare le migliori strategie per raggiungere gli obiettivi del cliente.
Ti ho riportato questo esempio che è molto vicino alla mia realtà, ma potresti applicare questa dinamica in ogni settore della vita, dal professionale e al personale. erba del vicino è sempre più verde

Dopo una serie di clienti con cui ho lavorato e che si comportavano così, mi sono chiesto se non fossi io il primo a farlo. Molte volte la vita ci mette di fronte a quello che noi siamo o semplicemente alle nostre debolezze. Non lo fa con cattiveria, ma semplicemente per aiutarci a migliorare e a crescere come individui.

Eccomi a giocare con la vita fino a poco tempo fa:

giordano mara
Neanche puoi immaginare quante strade non ho proseguito pensando di non essere abbastanza: dal teatro ad alcuni percorsi di studi, da proposte di lavoro mai accettate a passioni mai coltivate; insomma tutte opportunità buttate nel cesso. erba del vicino è sempre più verde

Da un po’ di tempo mi sono rotto i coglioni di questo comportamento assurdo, che non mi ha portato a nulla di buono. Voglio essere coraggioso e buttarmi nelle cose, cercando di scansare gli alberi, ovviamente 🙂
Tanto, qual è la cosa peggiore che può succedere? Che quel determinato lavoro, percorso di studi o passione non vada come avevo previsto? Capirai! Continuo a stare ancora bene e a fare la mia vita come al solito.

Alle volte, come ho detto all’inizio, ci ricasco ma ho la fortuna di avere persone intorno a me pronte a ricordarmi il mio valore e quello che posso dare al mondo. Ho voluto condividere questa mia esperienza avendo fiducia che posso servire a chi come me si è vietato o ancora si vieta di fare ciò che vuole giudicandosi.

Questo è tutto 🙂